martedì 13 febbraio 2018

HEART SHAPED CAKE








San Valentino si o no? Io non sono una grande sostenitrice di questa festa o almeno non intesa come festa solo degli innamorati ma piuttosto come giorno dedicato a tutti quelli che amiamo, può essere un amico, e perchè no? Il nostro micio o il nostro cagnolino. Insomma do un altro significato a questa festa amata e odiata allo stesso tempo. In realtà quello che voglio dire è che ogni occasione è buona per festeggiare e per creare una nuova torta, un nuovo design. Questa torta è la torta di tendenza per il 2018, in rete ne troverete diverse forme, soprattutto numeri e lettere ma anche a forma di cuore come la mia appunto. Creare questa torta non è stato difficile, dovrete avere un po' di confidenza con la sac a poche. Per fare il pandispagna ho usato la ricetta del mio swiss roll, le meringhe sono anch'esse una mia creazione unite poi due a due da un cuore di panna, i ginevrini di zucchero sono una mia creazione e le rose sono quelle del mio giardino. Se volete cimentarvi ecco come fare:

PROCEDIMENTO:
  • Per la ricetta del pandispagna ( swiss roll ) andate qui
  • Per la ricetta delle meringhe andate qui
  • Per la ricetta dei ginevrini andate qui
Per prima cosa preparate il pandispagna e una volta sfornato seguite le istruzioni ma senza arrotolarlo. Tagliatelo usando una forma a cuore, io l'ho disegnata a mano libera su carta forno. Tagliate due cuori, poi con un taglia biscotti sempre dalla forma a cuore ho ritagliato il foro centrale. Cercate di essere il più precisi possibile. Per formare i ciuffi di panna ho usato un beccuccio tondo liscio grande. Ho unito due a due le meringhe con un cuore di panna e ho cominciato a decorare la torta seguendo la mia fantasia, le rose e i cuori di marshmallow ( comprato ) hanno fatto il resto. Abbiate cura di isolare il gambo delle rose con della pellicola trasparente da cucina o con della carta alluminio. Enjoy!


Ho creato questa torta perchè quando l'ho vista me ne sono letteralmente innamorata e la scusa è stata san Valentino, ma potrebbe essere la protagonista di una festa di compleanno di una ragazza o anche la torta di una sposa.

Annalisa
 

domenica 28 gennaio 2018

OPERA CAKE







Non c'è niente da fare, se m'innamoro di una torta devo farla mia! Di questa torta me ne sono letteralmente innamorata un po' di tempo fa, da allora me la sono studiata e ristudiata, immaginata e finalmente ho deciso che si, potevo realizzarla! Questa torta di origine francese è formata da strati di pandispagna alla mandorla ( Joconde sponge ) imbevuti di sciroppo al caffè e farcita con una ganache al cioccolato, crema di burro al caffè e uno strato di cioccolato reso croccante da Paillette Feuilletine e cioè delle scaglie di cialda croccante, non essendo facile reperirle, ho optato per la stessa quantità di wafer al cioccolato in scaglie. Nella versione classica la torta viene presentata in forma quadrata, ma io come l'autrice della ricetta ho preferito la versione individuale che trovo indubbiamente più elegante. La torta sicuramente potrà scoraggiarvi per i molti ingredienti e per la mole di lavoro, ma come asserisce l'autrice potrete dividere il lavoro in due giorni, e vi assicuro che verrete ampiamente ripagati dalla delizia e dalla bellezza di questo dolce. Se volete cimentarvi e mi farebbe davvero piacere, potrete visitare il sito di Home Cooking Adventure, lei è davvero brava e le sue ricette precise e garantite, inoltre troverete un video su come realizzare la torta. Altra cosa che mi ha appassionato ( ma non è una novità ) è stato tradurre la ricetta che condivido con tutti voi.
Per realizzare questa delizia per gli occhi e per il palato vi occorrerà:

INGREDIENTI PER CIRCA 10 PERSONE: 

JOCONDE SPONGE ( PANDISPAGNA ALLE MANDORLA)

  • 5 uova a temperatura ambiente
  • 140 g di farina di mandorle
  • 140 g di zucchero a velo
  • 30 g di farina "00"
  • 30 g di burro sciolto
  • 5 albumi
  • 30 g di zucchero semolato
  • 1 g di sale fino
SCIROPPO DI CAFFE':
  • 160 ml di acqua
  • 100 g di zucchero semolato
  • 6 g di caffè solubile istantaneo
CIOCCOLATO CROCCANTE:
  • 70 g di cioccolato fondente di ottima qualità
  • 70 g di Paillette Feuilletine, io la stessa quantità di wafer in scaglie
GANACHE DI CIOCCOLATO:
  • 160 g di cioccolato fondente di ottima qualità
  • 160 g di panna da montare
CREMA DI BURRO AL CAFFE':
  • 5 tuorli d'uovo a temperatura ambiente
  • 150 g di zucchero semolato
  • 45 ml di acqua
  • 4 g di caffè solubile istantaneo
  • 280 g di burro ammorbidito
GLASSA AL CIOCCOLATO ( COPERTURA )
  • 200 g di cioccolato fondente di ottima qualità
  • 30 ml di olio canola, io la stessa quantità di olio di semi
PROCEDIMENTO:
  1. Preparate il pandispagna alla mandorla. Preriscaldate il forno a 200°C. Ungete e rivestite con carta forno due teglie da forno rettangolari di cm 23x33.
  2. Setacciate la farina di mandorle con lo zucchero a velo in una terrina grande. Aggiungete le cinque uova intere e mixate con una frusta elettrica finchè il composto non sarà cremoso e soffice. Incorporate la farina.
  3. In un'altra ciotola montate gli albumi con il sale fino a che saranno schiumosi. Aggiungete gradatamente lo zucchero e montate a neve ben ferma.
  4. Incorporate gli albumi così montati nel composto di farina di mandorle e aggiungete il burro sciolto.
  5. Dividete l'impasto in parti uguali nelle teglie precedentemente preparate.
  6. Infornate per 8-10 minuti fino a che saranno leggermente dorati.
  7. Fate raffreddare completamente.
  8. Quando saranno completamente raffreddati, usate un tagliatorte quadrato di 20cm e tagliate il pandispagna in tre parti. Per questa operazione seguite il video.
  9. Preparate lo sciroppo di caffè: mettete l'acqua, lo zucchero e il caffè in un piccolo tegame, portatelo a ebollizione a fuoco medio.
  10. Tenete da parte e fate raffreddare completamente.
  11. Preparate il cioccolato croccante: sciogliete il cioccolato a bagnomaria aggiungete le scaglie di wafer e mischiate per amalgamare.
  12. Distribuite il cioccolato croccante sopra un pandispagna e mettete in frigorifero coperto da un foglio di carta forno a raffreddare.
  13. Preparate la crema di burro al caffè: con una frusta elettrica lavorate i tuorli d'uovo fino a che non saranno cremosi e di un color giallo chiaro,  usate una ciotola resistente al calore.
  14. In un piccolo tegame mischiate lo zucchero, l'acqua e il caffè solubile, mettetelo su fuoco medio. Usate un termometro da zucchero per misurare la temperatura. Quando lo sciroppo raggiungerà i 115°C versatelo lentamente sui tuorli lavorati continuando a mixare con le fruste elettriche. Continuate a mixare fino a che il composto non si sia raffreddato.
  15. Gradualmente aggiungete il burro ammorbidito, mixate a bassa velocità fino a che il burro non sia incorporato quindi mixate ad alta velocità fino a che non sia liscio e soffice.
  16. Assemblate la torta: prendete il pandispagna coperto con il cioccolato croccante dal frigorifero, mettetelo in un piatto da torta con la parte al cioccolato croccante sotto.
  17. Spennellate la superficie del pandispagna con lo sciroppo al caffè.
  18. Distribuiteci sopra livellando bene metà della crema di burro al caffè, coprite con un altro strato di pandispagna, spennellatelo con lo sciroppo al caffè.
  19. Ditribuiteci sopra la ganache al cioccolato raffreddata.
  20. Coprite con l'ultimo strato di pandispagna, spennellatelo bene con lo sciroppo al caffè.
  21. Distribuiteci sopra l'altra parte di crema di burro al caffè livellandola bene con una spatola.
  22. Coprite la torta con un foglio di carta forno  e mettetela in frigorifero a raffreddare per almeno due ore o meglio tutta la notte.
  23. Preparate la glassa al cioccolato: prima di preparare la glassa al cioccolato mettete la torta su di una gratella posizionata su una teglia da forno rivestita con carta forno. Sciogliete il cioccolato a bagnomaria. Aggiungete l'olio e girate per mischiare bene.
  24. Versate immediatamente la glassa sulla torta ben fredda in modo da creare una superficie liscia. Mettete in frigorifero per circa un ora.
  25. Usate un coltello con la lama ben calda ( io l'ho immersa in acqua bollente e l'ho asciugata con carta da cucina prima di usarla ) e tagliate i bordi della torta per pareggiarla, quindi dividete la torta in 8-10 pezzi rettangolari. Usate la glassa rimasta per scrivere su ogni pezzo "Opera" e decorate con foglia oro. Enjoy! Annalisa

 

domenica 21 gennaio 2018

CROSTATA CON ZUCCHERO DI CANNA INTEGRALE E MELE ANNURCA



A volte le passioni rimangono sopite, come la brace sotto la cenere. Il tempo è poco, e si finisce per dare priorità ad altre cose che per la maggior parte delle volte non lo sono. Non bisognerebbe mai tralasciare le passioni, coltivarle equivale a prendersi cura di noi stessi. Così in questa domenica ventosa, torno alla mia vecchia passione e a mantenere una promessa: quella di postare la ricetta di questa crostata di mele. L'idea è nata in una domenica d'autunno, ho voluto variare la ricetta della mia pasta frolla base e ho utilizzato per la prima volta le mele "annurca" una varietà campana deliziosa. Zucchero integrale e cannella hanno fatto il resto, la crostata era deliziosa. Se volete cimentarvi, la ricetta è molto semplice, dovrete solo prestare attenzione a non scaldare troppo l'impasto con le mani.
Per la crostata vi occorrerà:

INGREDIENTI:
  • 300 g di farina "00"
  • 150 g di zucchero di canna integrale
  • 150 g di burro freddo dal frigorifero
  • 1 tuorlo
  • 1 uovo intero
  • 1 pizzico di sale
  • 1 limone la buccia grattugiata
  • marmellata di albicocche qualche cucchiaio
  • 3 mele annurca o la varietà che preferite
  • Cannella
PROCEDIMENTO: 
  1. Versate la farina e il burro tagliato a pezzetti in una terrina e cominciate a lavorarlo con le lame di due coltelli affilati fino ad ottenere delle grosse briciole.
  2. Aggiungete lo zucchero integrale, lavorate velocemente con le mani
  3. Aggiungete l'uovo intero quindi il tuorlo, amalgamate bene l'impasto. Infine aggiungete il pizzico di sale e la buccia grattugiata del limone. Lasciate riposare l'impasto avvolto dalla pellicola trasparente 30 minuti in frigorifero
  4. Riprendete l'impasto e stendete una sfoglia della misura dello stampo da crostata, tenetene da parte circa la metà.
  5. Mettete la sfoglia nello stampo, distribuiteci sopra la marmellata e infine le mele tagliate a spicchi e cosparse precedentemente di cannella.
  6. Per ricoprire stendete una sfoglia del diamentro della teglia e con un taglia biscotti a forma di cuore create dei motivi, i cuori di pasta avanzati vi serviranno per decorare il bordo. 
  7. Infornate la crostata nel forno preriscaldato a 175°C per 30 minuti o fino a quando la sua superficie diverrà dorata. Enjoy
Annalisa


<3 br="">

martedì 14 novembre 2017

THE PERFECT CHOCOLATE CAKE



 Ci siamo, finalmente riesco a scrivere questo post! Questa è la famosa torta di compleanno che avrei dovuto postare circa due mesi fa. La ricetta riuscitissima di questa torta al cioccolato davvero perfetta l'ho presa da uno dei miei siti preferiti: I am Baker ed esattamente qua. E' una torta sofficissima e per niente asciutta, una torta che si scioglie in bocca! Sia la farcia che la copertura sono in crema al burro al cioccolato, per la ricetta andate qui. Per fare questa delizia al cioccolato vi occorrerà:

INGREDIENTI:
  • 210 g di farina "00"
  • 2 cucchiaini da tea di puro estratto di vaniglia
  • 2 uova grandi a temperatura ambiente
  • 112 g di olio vegetale
  • 240 g di latticello
  • 1 cucchiaino da tea di sale kosher
  • 1 cucchiaino da tea di lievito chimico in polvere
  • 2 cucchiaini da tea di bicarbonato di sodio
  • 90 g di cacao amaro in polvere
  • 400 g di zucchero semolato
  • 237 g di caffè caldo appena fatto

 PROCEDIMENTO:
  1. Setacciate la farina, lo zucchero, il cacao, il bicarbonato di sodio, il lievito chimico in polvere e il sale in una terrina, mischiate fino a che tutti gli ingredienti siano ben combinati.
  2. In un' altra terrina, versate il latticello, l'olio, le uova e l'estratto di vaniglia.
  3. Usando il mixer a bassa velocità, lentamente aggiungete gli ingredienti liquidi a quelli secchi. Con il mixer sempre a bassa velocità, aggiungete il caffè e continuate a mischiare fino a farlo assorbire, pulite i bordi della terrina con una spatola. Versate l'impasto nelle teglie precedentemente preparate e infornate per 35-40 minuti a 180°C. A fine cottura fate la prova stecchino.
  4. Lasciate raffreddare le torte nelle teglie per 30 minuti, quindi rovesciatele su di una gratella e fatele raffreddare completamente. Per queste due torte io ho usato due teglie di 20 cm di diametro.
  5. Una volta raffreddate farcite e decorate le due torte con la crema al burro seguendo la vostra fantasia, per le rose io ho usato il beccuccio 2D della wilton.
Annalisa

 











lunedì 30 ottobre 2017

ROSA PER LA PREVENZIONE



Avrei dovuto postare la ricetta della mia torta di compleanno lo so, ma questo era un appuntamento che non potevo mancare, un appuntamento importante e sono in ritardo. Oggi il mio blog si veste di rosa per ricordare l'importanza della prevenzione. Rosa è il colore e ottobre è il mese della prevenzione per il tumore al seno. Ho voluto ricordarlo con questa piccola torta decorata in royal icing rosa naturalmente. Dedico questo post a tutte le donne, a chi ha avuto questo "incidente" di percorso, a chi ce l'ha fatta e a chi purtroppo ha dovuto arrendersi. Un pensiero particolare come ogni anno va a mia sorella Carla un esempio per me di forza e coraggio. Ma il mio pensiero torna sempre a te dolce Denise, so che hai combattuto fino alla fine, nei ricordi rimarrai la mia compagna di classe che sapeva sempre farmi tornare il sorriso. Ricordo a tutte un importante sito Lilt dove trovare tutte le informazioni. Un' ultima cosa ma non meno importante è che il mio blog compie otto anni, tra alti e bassi ci siamo arrivati. Ho cominciato a scrivere nell' ottobre del 2009 e non ho mai smesso, rallentato ma smesso mai. Dedico infine questo post a tutti i medici, i ricercatori e a tutti quelli che ogni giorno lavorano e studiano affinchè questo male diventi curabile.
Annalisa

sabato 10 giugno 2017

EASY ITALIAN FRESH APRICOT CRUMB CAKE





Una cosa che mi appassiona oltre a condividere ricette e naturalmente realizzarle, è tradurle dall'inglese all'italiano. Sono sempre alla ricerca anche se il tempo ultimamente scarseggia, e ogni volta che condivido e scrivo sul mio blog per me è una sferzata di energia. Ho trovato questa ricetta sul sito di un' americana che ha vissuto per tanti anni in Italia. La sua versione, quella originale, è alle pesche. Quando ho realizzato questa torta, il mio albicocco era nel pieno della sua produzione, per cui ho modificato la ricetta, sostituendo le pesche con le albicocche. Ad ogni modo, non mancherò di realizzare la ricetta originale non appena ne avrò l'occasione. Il sito del quale vi ho parlato è An Italian In My Kitchen, e la ricetta è corredata di video passo passo. Se volete cimentarvi anche voi, questa è la mia versione tradotta:

INGREDIENTI:
  • 300 g di farina "00"
  • 100 g di zucchero semolato
  • 2 cucchiaini da tea ( 8 grammi) di polvere chimica per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 100 g di burro freddo
  • 1 uovo freschissimo
  • 600 g di albicocche fresche tagliate a pezzetti  o se volete potete sostituirle con delle albicocche in lattina ben scolate
  • 24 g di zucchero semolato  

PROCEDIMENTO:
  1.  Preriscaldate il forno a 180°C. Imburrate e infarinate una teglia con cerchio apribile di cm 20 di diametro
  2. In una terrina di dimensioni medie mischiate assieme zucchero ( 24 grammi) e albicocche, tenete da parte.
  3. In una terrina grande mischiate assieme farina, zucchero, lievito e sale, aggiungete il burro lavorando con una forchetta o con due coltelli in modo da ottenere un composto di briciole. Aggiungete l'uovo e continuate a lavorare fino a quando ma il composto si presenti ancora in briciole.
  4. Versate circa 2/3 del composto nel fondo della teglia precedentemente preparata, versateci sopra il mix di albicocche e zucchero e quindi il restante composto.
  5. Infornate per circa 30-40 minuti o fino a quando la superficie sia leggermente dorata. Lasciate raffreddare. Se lo desiderate servite la torta con gelato alla vaniglia. Enjoy!





Annalisa

domenica 4 giugno 2017

I miei fiori di panna per tutte le mamme







L' avevo promesso ed eccomi qua, dopo l'anteprima sulla mia pagina fb, finalmente ho trovato il tempo per descrivere questa torta. Con il rischio di sembrare presuntuosa, voglio dirvi che i fiori sono frutto della mia fantasia e sono in panna montata colorata. Ho scelto i colori che secondo i miei gusti sarebbero stati bene assieme e ho usato i beccucci Wilton. La torta è il mio solito pandispagna, potete trovare la ricetta qui. L' ho farcita con una crema diplomatica e inzuppata con una bagna al rhum. La tecnica per formare i fiori è frutto ( ma ancora ci devo lavorare e ho molto da studiare) di serate passate a guardare video su youtube. Onestamente non ricordo il numero dei beccucci usato a parte quello dei fiori più grandi che è il Wilton 2D. Questa torta è un omaggio per la mia e per tutte le mamme, enjoy!



Annalisa

sabato 15 aprile 2017

CORSO GRANDI LIEVITATI DI PASQUA CON RAFFAELE PIGNATARO








Ho sempre pensato che i risultati migliori richiedano tempo e pazienza e il risultato in questo caso mi ha dato ragione. Lo scorso weekend ho avuto il piacere di partecipare a un corso sui grandi lievitati di Pasqua con il maestro Raffaele Pignataro, sono stati due giorni meravigliosi e intensi, una full immersion tra lievito madre, farine di forza, incordature e impasti, giorni nei quali il maestro ci ha illustrato le tecniche per una lievitazione ben riuscita, ma la cosa che ho avuto modo di apprezzare di più sono stati l'amore e la passione messi e trasmessomi durante questo corso dal maestro e dai ragazzi della " Scuola di Panificazione e Ristorazione". L' organizzazione perfetta ha fatto da cornice a questi due giorni di corso. Sono tornata a casa con tante nozioni per la testa, un block notes con appunti presi in fretta, le emozioni provate in questi due giorni e lui: Ciro il lievito madre del maestro! L' ho rinfrescato, nutrito e visto crescere fino a dare vita a questi meravigliosi lievitati come la colomba classica, quella integrale gocce di cioccolato e amarene e infine quella salata con pomodori secchi sott' olio e olive verdi. Volevo provarci da sola e ho vinto, sono felice di questo risultato. Se non conoscete il maestro vi invito a visitare il suo blog "Il crudo e Il cotto", ma soprattutto vi consiglio di partecipare ad un suo corso, ne rimarrete entusiasti! Buon lavoro e buon appetito, enjoy!

La colomba integrale






La colomba salata con e senza "topping"




Tutte le colombe sono state create con il lievito madre preso al secondo rinfresco per problemi di tempo.
Quasi dimenticavo, con questo post auguro una serena e felice pasqua a tutti i miei followers, happy Easter!
Annalisa







lunedì 13 marzo 2017

TORTA DELLA NONNA




Se guardo il mio ultimo post non mi sembra vero che sia passato così tanto tempo! Le passioni a volte passano in secondo piano, rimangono sopite per un tempo più o meno lungo ma vi assicuro che se sono tali non muoiono mai. In questi mesi sono rimasta dietro "le quinte" ma non ho mai smesso di pensare al mio blog, compagno di tempi più o meno positivi, la mia "creatura" come lo chiamo io. Una cosa è certa non riesco a staccarmi completamente dalla blogland e nemmeno voglio! E allora eccomi qua, in questo lunedì soleggiato di marzo a risentire il dolce suono dei tasti sotto le mie dita, mentre posto questo classico della cucina toscana. La prima volta che assaggiai questa torta mi venne offerta guarda caso da amici toscani, mi piacque talmente tanto che cercai la ricetta per replicare a casa. Ho trovato la ricetta su GialloZafferano, l'ho trovata ottima ma per la correttezza che mi contraddistingue devo dire, naturalmente secondo il mio parere che la crema pasticcera è un po' troppo abbondante in questa ricetta. Potrebbe essere solo una questione di gusti ma se dovessi rifarla dimezzerei le dosi della crema. Per la ricetta vi rimando qui e naturalmente buon appetito!

Annalisa

lunedì 3 ottobre 2016

Eclairs





Ancora éclairs, ancora una sua ricetta riuscitissima, sto parlando di Joanne Chang owner della Flour Bakery+ Cafe in Boston. Ricetta tratta dal suo libro intitolato Flour, preziosa raccolta di ricette e mia fonte d'ispirazione. Ancora una volta ho studiato, tradotto il testo e convertito le misure, il risultato sono stati questi deliziosi éclairs, farciti con una diplomatica insolita e ricoperti con una ganache al cioccolato fondente. Se volete cimentarvi, per fare queste delizie vi occorrerà:

INGREDIENTI PER LA PASTA CHOUX:

  • 114 g di burro
  • 1 cucchiaio da tavola di zucchero
  • 1/4 di cucchiaino da tea di sale kosher
  • 240 g di acqua
  • 150 g di farina "00"
  • 4 uova freschissime
INGREDIENTI PER LA CREMA TROPEZ:

  • 240 g di latte
  • 1/4 di bacello di vaniglia  o 1 cucchiaino da tea di estratto di vaniglia
  • 100 g di zucchero semolato
  • 3 cucchiai da tavola di farina "00"
  • 1 pizzico di sale kosher
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo d'uovo
  • 120 g di panna da montare
 INGREDIENTI  PER LA GANACHE:


  • 114 g di cioccolato fondente 
  • 120 g di panna da montare

PROCEDIMENTO PER LA PASTA CHOUX:


  1. Preriscaldate il forno a 200°C, ungete con il burro la placca del forno o foderatela con della carta forno.
  2. In un pentolino di medie dimensioni, scaldate il burro, lo zucchero, il sale e l'acqua a fiamma media fino a che il burro sia sciolto. Non lasciate che la miscela inizi a bollire, diversamente un po' dell'acqua evaporerà. Aggiungete la farina in una volta sola, e usate un cucchiaio di legno per incorporarla alla miscela liquida fino a che sia completamente assorbita. Continuate a mescolare con forza costante, a fuoco medio finchè il composto non cominci a rassodare lentamente e assomigli ad un impasto morbido. Vedrete che diventerà opaco lentamente, continuate a girare per altri tre o quattro minuti o fino a che l'impasto non formi un film sul fondo del pentolino.
  3. Togliete il pentolino dal fuoco e versate l'impasto nella ciotola dell'impastatrice munita di gancio a foglia. Impastate a media-bassa velocità per un minuto. Questo permetterà la fuoriuscita di un po' di vapore e il raffreddamento dell'impasto. Rompete le 4 uova in un contenitore e sbattetele leggermente per rompere i tuorli. Gradualmente aggiungete le uova all'impasto,mantenendo la velocità dell' impastatrice impostata su medio-bassa. Quando tutte le uova saranno state aggiunte, aumentate la velocità a media e sbattete l'impasto per altri 20 secondi, o finchè l'impasto non sarà lucido.
  4. Versate l'impasto in una sac a poche munita di beccuccio rotondo di circa 2 cm. Per gli eclairs formate delle strisce lunghe circa 12 cm e larghe 2 cm, distanti qualche cm tra di loro.
  5. Infornate gli eclairs, e dopo circa 15 minuti (o quando cominceranno ad assumere una doratura uniforme) abbassate la temperatura del forno a 160°C e lasciateli cuocere per altri 30 minuti. Lasciateli raffreddare completamente sulla placca posizionata su una gratella.
  6.  


    PER LA CREMA TROPEZ :

  1. Versate il latte in un pentolino di medie dimensioni. Aggiungete i semi dal bacello di vaniglia e successivamente aggiungete il bacello stesso. Se usate l'estratto di vaniglia, tenetelo da parte per aggiungerlo dopo. Scaldate il latte a fuoco medio-alto finchè delle bollicine non cominceranno a formarsi lungo i bordi del pentolino, ma il latte non sarà in fase di ebolllizione.
  2. Mentre il latte sta scaldando, in una piccola ciotola mischiate insieme lo zucchero, la farina e il sale. Ora in una ciotola di medie dimensioni, sbattete insieme l'uovo intero e il tuorlo, e poi aggiungeteli gradualmente agli ingredienti secchi.Il composto ottenuto dovrebbe risultare denso e pastoso.
  3. Rimuovete il latte dal fuoco e aggiungetelo lentamente, mescolando costantemente, al composto di zucchero farina e uova. Quando tutto il latte sarà stato incorporato del tutto versate il composto ora ottenuto nuovamente nel pentolino e metterlo a fuoco medio. Mescolate di continuo vigorosamente per circa 5 minuti, o finchè il composto si raddensi e raggiunga l'ebollizione. Una volta raddensato, smettete di mescolare per qualche secondo per verificarne l'effettiva ebollizione. Una volta che vi sarete accertati dell'ebollizione, rimuovete dal fuoco.
  4. Ora versate la crema attraverso un setaccio a maglie strette posizionato sopra una ciotola termoresistente (pyrex). Se avevate optato per l'estratto di vaniglia, aggiungetelo ora.
  5. Coprite con della pellicola a contatto con la crema. Fate raffreddare in frigorifero per circa quattro ore.
  6. Poco prima di farcire i vostri eclairs, montate la panna in una ciotola di medie dimensioni. Mischiate leggermente la crema raffreddata, e usando una spatola in silicone versare la panna montata nella crema finchè non sarà mischiata in maniera omogenea. Ora coprite e mettetela nuovamente in frigorifero finchè non dovrete utilizzarla.
PER LA GANACHE:

  1. Versate il cioccolato in una piccola ciotola pyrex. Ora in un pentolino di piccole dimensioni scaldate 120 g di panna a fuoco medio-alto finchè delle bollicine non cominceranno a formarsi lungo i bordi del pentolino ma la crema non raggiungerà l'ebollizione. Versare la panna calda sopra il cioccolato e lasciar riposare per 30 secondi circa, poi mischiare lentamente finchè il cioccolato non sarà completamente sciolto e il composto omogeneo. Lasciar raffreddare a temperatura ambiente.
  2. Ora dividete gli eclairs a metà per il verso della lunghezza e farciteli con la crema tropez. Capovolgete la metà superiore di ogni eclairs e immergetela nella ganache. Ricomponete ora gli eclairs e lasciate riposare per circa 10 minuti per permettere al cioccolato di asciugare. Servite entro poche ore. Enjoy!

    Annalisa