lunedì 18 maggio 2020

Easy Sourdough Bread







 Quando nel 2012 provai per la prima volta il metodo di cottura del pane in pentola (nel forno), ne rimasi affascinata, la cottura in pentola conferiva al pane un gusto delizioso, una crosta croccante e dorata e una mollica ben alveolata. Così questa è stata l'occasione per provare la mia nuova pentola in ghisa ( eccezionale e non solo per il pane) fino ad ora mi ero servita di una pentola in acciaio dal fondo pesante, e l'occasione per provare una nuova ricetta: ricetta presa dal sito di Ella di
Home Cooking Adventure. Si tratta di un pane fatto con lievito madre idratato al 100%, farina manitoba e farina di segale. Naturalmente come per tutti i lievitati occorre una buona dose di pazienza visto che per fare questo pane bisogna cominciare il giorno prima, ma vi assicuro che il risultato vi ricompenserà di tutta l'attesa. Ed ora la ricetta tradotta, ma se volete una spiegazione dettagliata andate qui, troverete il video con la ricetta spiegata step by step. Enjoy the bread!

INGREDIENTI PER DUE FORME DI PANE ( io ho dimezzato le dosi e ho fatto solo un pane)

  • PER IL LIEVITO DA PREPARARE LA SERA PRIMA:
  • 33 g di lievito madre idratato al 100%
  • 205 ml di acqua a temperatura ambiente
  • 165 g di farina manitoba
PER L'IMPASTO DEL GIORNO DOPO:
  • 900 g di farina manitoba
  • 120 g di farina di segale
  • 560 ml di acqua a temperatura ambiente
  • 24 g di sale
  • il lievito preparato la sera prima e fatto lievitare per 12-14 ore
PROCEDIMENTO:

Per preparare questo pane occorre che il vostro lievito sia molto attivo, vi consiglio di rinfrescarlo tre o quattro volte prima di preparare l'impasto serale.

  1. Per il lievito da preparare la sera prima: mettete 33 g di lievito madre in una terrina e aggiungete l'acqua, fatelo sciogliere bene. Aggiungete la farina e mischiate bene con una spatola. Coprite con pellicola trasparente da cucina, e lasciate riposare a temperatura ambiente tutta la notte (12-14 ore).
  2. La mattina seguente in una terrina grande mischiate le farine con l'acqua e il lievito preparato la sera prima, mischiate senza impastare finché sia tutto ben amalgamato, coprite con pellicola trasparente e lasciate riposare per 30 minuti (autolisi).
  3. Aggiungete il sale e impastate sempre lasciando l'impasto dentro la terrina per 5-8 minuti.
  4. Ungete leggermente la terrina con olio vegetale, metteteci dentro l'impasto in modo da non doverlo togliere ogni volta che dovrete impastarlo. Coprite con pellicola trasparente
  5. Lasciate lievitare l'impasto per 2 ore e mezza a temperatura ambiente, impastandolo ogni 50 minuti con le mani inumidite.
  6. Rovesciate l'impasto su di una superficie infarinata, dividetelo in due parti uguali. Dategli una forma rotonda, infarinatele e copritele con pellicola trasparente, Lasciatele riposare per 15 minuti.
  7. Nel frattempo preparate due terrine tonde, metteteci un canovaccio da cucina, infarinatelo e metteteci dentro i pani capovolti, copriteli con i lembi del canovaccio e lasciateli lievitare per 2- 2 ore e mezzo a temperatura ambiente. Saranno pronti quando premendo l'impasto con un dito l'impronta scomparirà lentamente.
  8. Preriscaldate il forno a 240°C, metteteci dentro la pentola in ghisa con il coperchio, se non l'avete potete usarne una in acciaio purché priva di parti in plastica, o una pietra refrattaria o semplicemente una leccarda 1 ora o 45 minuti prima di infornare, se usate una pietra refrattaria o una leccarda mettete un pentolino con dell'acqua alla base del forno in modo da creare vapore, questo non è necessario con la pentola perché il coperchio crea il vapore.
  9. Rovesciate i pani su un foglio di carta forno,e usando un coltello affilato praticate dei tagli sulla superficie. Trasferiteli nella pentola in ghisa preriscaldata con attenzione e rimettete il coperchio.
  10. Dopo 20 minuti togliete il coperchio alla pentola, se avete usato una pietra o una leccarda togliete il pentolino di acqua.
  11. Riducete la temperatura del forno a 230°C e continuate a cuocere il pane per 15-20 minuti.
  12. Fate raffreddare su una gratella. Fate raffreddare completamente prima di tagliare.







Annalisa Bakes

domenica 3 maggio 2020

Moddizzosu di Dorgali (NU) Remake





Quando postai questo pane nel "lontano" 2014 non mi preoccupai di scrivere la ricetta ma mi limitai a mettere il link al sito dal quale l'avevo presa. Ormai sono anni che non faccio più questo delizioso pane, così l'altro giorno quando ho deciso di farlo mi sono accorta che il link non funziona più o meglio il forum dal quale avevo preso la ricetta non esiste più! Che dire ho supplicato la mia memoria di venirmi incontro e piano piano mi sono ricordata i vari passaggi, eh si perché erano questi che non riuscivo a ricordare: ecco perché remake! Ed ora qualche notizia su questo pane: la sua zona di origine e produzione è il paese di Dorgali nella zona centro orientale della Sardegna, il suo aspetto ricorda quello della pita il pane greco. L'impasto di questo pane è fatto con patate e sola semola di grano duro possibilmente locale, arricchito con lo strutto e cotto nel forno a legna si gonfia fino a formare una soffice " tasca" che può essere farcita con salumi e formaggi: una delizia soffice e profumata. Ed ora la ricetta che questa volta ho ricreato con il lievito di birra disidratato ma che prometto la prossima volta farò con il lievito madre. Come ultima cosa ma per questo non meno importante, volevo ringraziare tutte quelle "blogger" che si sono impossessate delle mie foto facendole passare per loro con tanto di firma! Ho sempre pensato di non valere granché come fotografa ma tutto questo mi fa decisamente ricredere e lasciatemelo dire mi lusinga! Vorrei solo sapere se hanno preso la foto da me, come hanno fatto a fare la ricetta in questione??? Questi sono i misteri della blogland :) Enjoy the bread!

INGREDIENTI PER QUATTRO PANINI:

  • 250 g di semola di grano duro
  • 250 g di patate a pasta gialla
  • 50 g di strutto
  •  1 cucchiaino da tea di sale fino
  • 1 bustina di lievito di birra disidratato 7 g
PROCEDIMENTO:
  1. Lessare le patate con la buccia in abbondante acqua, una volta cotte scolarle, lasciarle intiepidire quindi sbucciarle e schiacciarle con l'aiuto di uno schiacciapatate.
  2. Versare la semola nella ciotola dell'impastatrice, aggiungere le patate schiacciate, il lievito e lo strutto, impastare a velocità media.
  3. Trasferire l'impasto in una terrina pulita, sigillarla con della pellicola trasparente da cucina e metterla a lievitare in un luogo tiepido al riparo da correnti d'aria. Lasciarla lievitare per un'ora o finché avrà raddoppiato il suo volume.
  4. Trascorso il tempo di lievitazione trasferire l'impasto sul piano di lavoro e dividerlo in quattro parti di peso uguale (150 g) e formare delle palline.
  5. Con l'aiuto di un matterello spianare le palline dandogli una forma tonda dal diametro di 15 cm e lo spessore di 1/2 cm.
  6. Preparare un canovaccio spolverato con la semola, mettere a lievitare i pani uno su l'altro divisi da un canovaccio sempre spolverato con la semola. Lasciare lievitare 30 minuti.
  7. Preriscaldare il forno a 250°C posizionando la pietra refrattaria nella parte più alta .
  8. Infornare i pani uno- due per volta e cuocerli per 6-7 minuti o fino a che saranno di un bel colore dorato.




Annalisa

lunedì 20 aprile 2020

Coffee Victoria Sandwich




Questa torta è una semplice ma allo stesso tempo deliziosa alternativa alla classica Victoria Sandwich, ideale per il coffee break, per la colazione o la merenda. Personalmente la preferisco in chiusura del pranzo assieme alla mia tazzina di caffè. La ricetta di questa torta l'ho presa dal libro "Baking Bible" di Mary Berry e in questo caso ho fatto la versione mini seguendo le indicazioni del libro. Se invece volete una versione classica di questa deliziosa torta la potete trovare in questo mio post. Se volete inebriarvi del profumo di questa torta vi occorrerà una teglia dal diametro di 15 cm, eh si la torta è proprio piccina, enjoy!

INGREDIENTI PER LA TORTA:


  • 2 uova intere freschissime
  • 100 g di burro ammorbidito
  • 100 g di zucchero semolato
  • 100 g di farina autolievitante, molto in uso nei paesi anglosassoni, per crearla ho aggiunto alla mia farina "00" 1 cucchiaino e 1/2 da tea di lievito chimico in polvere per dolci
  • 2 cucchiaini da tea colmi di caffè solubile in polvere
iNGREDIENTI PER LA FARCIA E IL TOPPING:

  • 50 g di burro ammorbidito
  • 175 g di zucchero a velo setacciato
  • 1 cucchiaio da tavola di caffè espresso o 1 cucchiaino da tea colmo di caffè istantaneo in polvere disciolto in 1 cucchiaio da tavola di acqua bollente
  • 1 cucchiaio da tavola di latte
PROCEDIMENTO:

  1. Preriscaldate il forno statico a 180°C, ventilato 160°C, gas 4. Imburrate una teglia dal diametro di 15 cm, quindi rivestitene il fondo con un foglio di carta forno ritagliato nella sua misura.
  2. Rompete le uova in una terrina grande, sbattetele con una forchetta quindi aggiungete il caffè istantaneo continuando a sbatterle fino a che non sarà disciolto. Aggiungete i restanti ingredienti e continuate a lavorare aiutandovi con un cucchiaio di legno o una spatola fino a che gli ingredienti siano tutti ben amalgamati tra loro. Versate l'impasto nella teglia preparata e livellatelo.
  3. Infornate nel forno preriscaldato e cuocete per circa 25 minuti o fino a che inserendo uno stecchino al centro della torta ne esca ben asciutto, se necessario prolungate la cottura per qualche minuto. Sfornate e lasciate raffreddare la torta nella teglia per alcuni minuti, quindi capovolgetela su di una gratella e fatela raffreddare completamente.
  4. Per fare la farcia e il topping, lavorate assieme il burro, lo zucchero a velo e il caffè fino ad ottenere un composto liscio che possa essere spalmato, aggiungete il cucchiaio di latte se necessario. Quando la torta sarà completamente raffreddata, dividetela i due con l'aiuto di un coltello seghettato e distribuite metà della crema al burro su una parte, coprite con l'altra metà torta. Usate la rimanente crema per ricoprire la superficie e decorare secondo la vostra fantasia.

Annalisa

giovedì 16 aprile 2020

Traditional Italian Ciabatta Bread




Ancora pane, questa volta ho voluto provare la ricetta proposta da Rosemary Molloy di An Italian In My Kitchen: si tratta di un pane ciabatta che si potrebbe definire un no-knead bread e che per la sua preparazione richiede una biga o preimpasto. Trovate un'altra mia ricetta di ciabatta non impastata qui. Se invece vorrete cimentarvi in questo delizioso e profumato pane, vi lascio la ricetta tradotta dall'inglese. Enjoy!

INGREDIENTI PER LA BIGA:

  • 146 g di farina da pane
  • 1/8 cucchiaino da tea di lievito di birra disidratato
  • 118 g di acqua tiepida
INGREDIENTI PER L'IMPASTO:
  • 195 g di farina da pane
  • 1 + 1/2 cucchiaino da tea di lievito di birra disidratato
  • 1 cucchiaino da tea di sale
  • 176 g di acqua tiepida
PROCEDIMENTO:
  1. Per prima cosa preparate la biga: in una terrina mischiate la farina con il lievito, quindi aggiungete l'acqua e girate con una spatola per mischiare gli ingredienti. Coprite la terrina con pellicola trasparente da cucina e lasciatela lievitare per 8-12 ore in un luogo asciutto e al riparo da correnti d'aria. 
  2. Nella ciotola dell'impastatrice mischiate assieme farina, lievito e sale, quindi aggiungete l'acqua e la biga. Con il gancio a foglia impastate per 2-3 minuti fino a che l'impasto cominci ad assemblarsi. Sostituite il gancio a foglia con quello a uncino e impastate per altri tre minuti. Dovrete ottenere un impasto soffice e appiccicoso.
  3. Con l'aiuto di una spatola, trasferite l'impasto in una terrina leggermente unta di olio, sigillate la terrina con pellicola trasparente da cucina e lasciatelo lievitare in un luogo tiepido al riparo da correnti d'aria per circa un'ora o finché sarà raddoppiato di volume.
  4. Trasferite l'impasto su una superficie piana spolverata con farina, spolverate l'impasto con farina e dividetelo in due, date a ogni pezzo una forma ovale allungata e trasferiteli su un foglio di carta forno spolverato di farina, quindi spolverate con farina anche i pani. Copriteli con un canovaccio da cucina pulito e lasciateli lievitare per un'ora o finché saranno raddoppiati di volume.
  5. Mettete la leccarda in forno sottosopra o una pietra refrattaria da forno e un pentolino resistente al calore vuoto alla base del forno, quindi preriscaldate il forno a 230°C.
  6. Prima di infornare il pane, versate una tazza di acqua bollente nel pentolino vuoto, quindi velocemente ma delicatamente trasferite la carta forno con sopra il pane sulla leccarda o sulla pietra refrattaria. Cuocete per circa 20 minuti.
  7. Una volta cotto trasferite il pane su una gratella a raffreddare.


Annalisa

lunedì 6 aprile 2020

Focaccia Dolce Allo Yogurt




La focaccia dolce è da sempre la mia preferita, questa volta ho voluto provare la versione allo yogurt sostituendo il latte con uguale quantità di yogurt intero o greco. Se volete provare questa deliziosa e morbidissima focaccia troverete il post originale qui. Potrete anche, come ho fatto io, diminuire la quantità di lievito richiesta dalla ricetta allungando in questo caso il tempo di lievitazione. Enjoy!<3 p="">






Annalisa
























lunedì 30 marzo 2020

Hydrangea Cake





Quando ho visto questa torta sulla pagina facebook "My Sweet Things" me ne sono letteralmente innamorata! A dire il vero era un progetto che avevo in serbo per la festa della mamma, ma non ho saputo resistere a questo bouquet di ortensie, che inutile dirlo sono i miei fiori preferiti! Le ortensie sono state create con la panna, per creare i fiori ho usato il beccuccio 2D della Wilton e per le foglie il beccuccio 366 sempre della Wilton. Il pandispagna è quello di sempre, e la ricetta la potete trovare qui.  Per questa torta ho usato una teglia dal diametro di 15 cm. Se volete cimentarvi, in rete troverete molti tutorials. Enjoy!




Annalisa

domenica 22 marzo 2020

Easy Homemade Bread






Riapro la porta della mia cucina dopo molti mesi di assenza dalla blogland e lo faccio con questo pane molto semplice, ma di sicuro successo anche per chi è alle prime armi. Un pane che richiede solo quattro ingredienti e solo due passaggi, non c'è bisogno di avere in casa una planetaria perchè si impasta manualmente. Ancora una volta mi sono affidata a una ricetta di Home Cooking Adventure, e il risultato è stato un pane soffice con una crosta croccante. Per quanti di voi volessero cimentarsi nell'esecuzione di questo semplice ma allo stesso tempo delizioso pane, ecco la ricetta tradotta dall'inglese. Per una migliore riuscita della ricetta vi consiglio di seguire il video qui, enjoy!

INGREDIENTI:

  • 500 g di farina da pane ( io ho usato 250 g di manitoba e 250 g farina "00")
  • 1 bustina di lievito di birra disidratato (7g) o 25 g di quello fresco
  • 1 cucchiaino da tea di sale fino(5g)
  • 320 ml di acqua tiepida
  • Farina e farina di mais per spolverizzare, in alternativa io ho usato semola di grano duro
PROCEDIMENTO:

  1. In una grande terrina, mischiate la farina con il lievito e il sale. Aggiungete l'acqua, mischiate assieme tutti gli ingredienti con una spatola quindi cominciate a impastare con le mani sempre dentro la terrina. Impastate fino ad ottenere un impasto liscio che si stacchi dalle pareti della terrina. Trasferite l'impasto in una terrina pulita e unta con olio d'oliva,quindi sigillatela con pellicola trasparente da cucina. Copritela con un canovaccio pulito e lasciatela lievitare per circa un'ora a temperatura ambiente al riparo da correnti d'aria fino a che non sarà raddoppiata di volume.
  2. Spolverizzate con farina e con farina di mais un piano di lavoro. Trasferite l'impasto lievitato sulla superficie infarinata. Dividete l'impasto in due pezzi e date a ogni pezzo d'impasto 2-3 giri su se stesso in modo da formare un filone attorcigliato. Metteteli su una teglia rivestita con carta forno, copriteli con un canovaccio da cucina e lasciateli lievitare per 30 minuti.
  3. Nel frattempo preriscaldate il forno a 240°C (470°F).
  4. Mettete un piccolo recipiente con acqua calda alla base del forno in modo da creare vapore.
  5. Infornate il pane e cuocetelo per 15 minuti con il vapore.
  6. Togliete il recipiente con l'acqua dal forno, riducete la temperatura del forno a 230°C (440°F) e cuocete per altri 10-15 minuti fino a che il pane sarà dorato.
  7. Fate raffreddare il pane su una gratella. Lasciate che raffreddi completamente prima di tagliarlo.



Annalisa

lunedì 21 ottobre 2019

Dieci anni di blog ( ma non li dimostra), il rosa della prevenzione e i miei biscotti al burro montato













Ho pensato a lungo a come avrei voluto scrivere questo post, ho pensato a lungo al blog, a quello che è stato per me fin dall'inizio. Ho cominciato un po' per gioco e un po' perché mi è sempre piaciuto condividere, e la cosa via via, mi ha appassionato sempre di più. Cercavo sempre qualcosa di nuovo da fare, sperimentare e condividere. In questi anni il blog è cresciuto senza pretese, mantenendo sempre lo spirito iniziale, e cioè quello di condividere. Sono passati dieci anni e ancora oggi "bloggare" mi entusiasma tantissimo. Qualche volta ho pensato di mollare ma è stato un pensiero passeggero come una nuvola davanti al sole in una giornata ventosa. "Bloggare" va di pari passo con la mia passione per la cucina o meglio per la pasticceria. In questi dieci anni o almeno negli ultimi nove, ho deciso di dedicare il post del blog anniversario, che cade in ottobre, alla prevenzione del cancro al seno. Così anche in questo anniversario il mio blog si veste di rosa e il mio pensiero va a tutte le persone che sono passate attraverso questo incidente di percorso, a chi ce l'ha fatta, a chi non c'è più, a chi combatte ogni giorno, perché la vita è una sfida...Sempre. Vestirsi di rosa significa per me ricordare l'importanza della prevenzione, e per questo vi rimando al sito della LILT ovvero Lega Italiana per La Lotta Contro i Tumori. E di rosa ho "vestito" anche questi delicatissimi e profumatissimi biscotti  al burro montato, decorati con crema al burro e zucchero semolato rosa creato da me. Si tratta di una ricetta presa da un vecchio libro di cucina, e che io avevo già postato qui.  Un ' ultima cosa ma non per questo meno importante: grazie a tutti quelli che sono passati e sono entrati nella mia cucina, chi per curiosità, chi per provare, chi per una chiacchiera e un caffè . Grazie a chi mi ha seguito sulla pagina fb e a chi continuerà a farlo. Io mi auguro di avere sempre l'energia per coltivare questa mia passione, e condividerla con voi. Enjoy <3 p="">







Annalisa