domenica 2 dicembre 2018

METTI UNA DOMENICA POMERIGGIO...





Metti una  domenica pomeriggio... Facciamo un dolce propongo a mia figlia, si ma che dolce? Scegli tu dico io, cioccolato mi risponde, come vuoi ma al cioccolato. E così decido per una cappuccino cake farcita e decorata con crema ganache. Dopo aver farcito e ricoperto la torta con la crema ganache intiepidita, ho riposto la crema restante in frigorifero a raffreddare, dopodichè l'ho montata con delle fruste elettriche per 5-10 minuti, finché non è raddoppiata di volume, ha assunto un colore bruno-chiaro ed è apparsa leggera e spumosa. Ho usato la crema montata per le rose e le decorazioni. Enjoy!
Per la cappuccino cake andate qui
Per la crema ganache andate qui

Annalisa

sabato 17 novembre 2018

TIGER BREAD





Era da tempo che volevo provare a fare questo pane, la prima volta lo vidi in rete nel 2012 e devo ammettere che m'incuriosì tantissimo la sua particolare crosta. Originario dei Paesi Bassi dove è conosciuto con il nome di Tjjgerbrood o Tjjgerbol e venduto dal 1970. In commercio in UK dal 2012 dove è conosciuto con il nome di "Giraffe bread" dopo che una bambina di tre anni suggerì questo nome (fonte Wikipedia) Si tratta di un pane molto soffice dalla crosta particolare che gli viene conferita da un impasto fatto con farina di riso e che viene spalmato su tutta la superficie del pane prima di infornarlo. La ricetta che mi ha ispirato di più dopo varie ricerche è stata questa di Baking Mad UK. Devo dire che ho modificato la quantità di acqua per l'impasto con la farina di riso aggingendone qualche cucchiaio in modo da renderla più fluida(ma non troppo) per essere spalmata sul pane. Ed ora la ricetta che ho tradotto, le misure sono in tbsp ( tablespoon o cucchiai da tavola) e in tsp( teaspoon o cucchiaini da tea) a parte quella del burro che per ovvie ragioni ho trasformato in grammi. Enjoy!

INGREDIENTI PER L'IMPASTO DEL PANE:

  • 500 g di farina manitoba
  • 1 sacchetto di lievito di birra disidratato(7 g)
  • 1 +1/2 cucchiaino da tea di zucchero semolato
  • 1+1/2 cucchiaino da tea di sale fino
  • 1 cucchiaio da tavola di burro circa 15 g
  • 300 ml di acqua tiepida
PER IL TOPPING O COPERTURA:

  • 3,5 g di lievito di birra disidratato
  • 1/2 cucchiaio da tavola di zucchero semolato
  • 1/2 cucchiaio da tavola di olio vegetale
  • 1 pizzico di sale
  • 75 g di farina di riso
  • 6 io 9 cucchiai da tavola di acqua tiepida

PROCEDIMENTO:
  1.  Mischiate la farina, il lievito, lo zucchero e il sale in una terrina capiente. Usando la punta delle dita, incorporate il burro fino a che si formino delle briciole fini. Aggiungete l'acqua lavorando l'impasto con un coltello da tavola.
  2. Rovesciate l'impasto su una superficie leggermente infarinata e impastate per 10 minuti. In alternativa mettete l'impasto nella ciotola dell'impastatrice munita di gancio ad uncino
  3. Ungete con poco olio la terrina usata per impastare. Metteteci dentro l'impasto, copritelo con un canovaccio da cucina pulito e lasciatelo lievitare finche non raddoppierà il suo volume. A me è occorsa circa un'ora.
  4. Rovesciate l'impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato e impastatelo delicatamente giusto per togliere l'aria. Dategli una forma ovale e posizionatelo su una teglia da forno.
  5. Coprite nuovamente l'impasto con un canovaccio pulito e lasciatelo lievitare fino a che non avrà raddoppiato il suo volume. Preriscaldate il forno a 200°C. In una piccola ciotola mischiate tutti gli ingredienti per il topping assieme e lasciateli riposare per 10 minuti.
  6. Usando un coltello per spalmare o le vostre dita, distribuite la pastella di farina di riso su tutta la superficie del pane. Infornate per 35 minuti fino a che la crosta si "apra" e sia di un bel marrone dorato, e la base suoni a vuoto se battuta con le nocche delle dita. fate raffreddare il pane su una gratella. Enjoy!
Annalisa
 

lunedì 29 ottobre 2018

L'IMPORTANZA DELLA PREVENZIONE E BLOG ANNIVERSARIO IN ROSA





Come ogni anno dedico un post all'importanza della prevenzione del tumore al seno. Questa volta è il rosa dei miei macaroons a ricordarci che è importante sottoporsi a controlli periodici, ed è importante sostenere la ricerca assieme al nastro rosa AIRC. Dedico questo post a chi  ha vissuto questo"incidente di percorso"  personalmente, o chi come me attraverso una persona cara o un' amica. Lo dedico inoltre a mia sorella Carla, lei per me è un esempio di forza e coraggio! E ancora a chi ha combattuto e non ce l'ha fatta come la dolce Denise anche lei una grande guerriera, a Gioconda, Sandra e a tutte le donne.
Ho scelto il rosa anche per il mio blog anniversario. Ho cominciato a scrivere il mio blog nell'ottobre del 2009 e parecchio è cambiato da allora sia nella mia vita che nel blog stesso. Mi ha accompagnato in tutti i momenti della mia vita, spesso ho pensato di smettere di "bloggare" e spesso mi è stato detto "keep blogging Annalisa", e a dire il vero non me la sono mai sentita di abbandonare quella che considero la mia "creatura". E così eccomi qui a postare i miei primi macaroons, non sono perfetti, ma ci riproverò perchè sono caparbia, del resto this is my first attempt! La ricetta la posterò prossimamente, nel frattempo se volete dare una sbirciatina potete andare sul sito di I am Baker. Un'ultima cosa ma non per questo meno importante, grazie di cuore a tutti i miei followers, e a chi è passato ed è entrato nella mia cucina per caso e perchè no? Anche per curiosità, per voi e per tutti il mio caffè è sempre pronto, accompagnato dai miei macaroons naturalmente! Enjoy

I wear pink for my sister 




 Annalisa
 

martedì 23 ottobre 2018

CHEESY ZUCCHINI BITES




Un modo delizioso per aprire una cena o un pranzo, anche se a dire il vero io ho messo in tavola questi deliziosi bocconcini di zucchine tra una portata e l'altra. Potete cuocere questi zucchini bites friggendoli in due o tre dita di olio oppure in padella con poco olio o ancora cuocendoli in forno e ottenendo così un piatto delizioso e allo stesso tempo salutare. Potete anche congelarli prima di cuocerli e conservarli per almeno un mese. Un' unica raccomandazione, dopo aver formato i bocconcini, lasciateli riposare per almeno un'ora o due( o se volete anche tutta la notte) in frigorifero prima di cuocerli, eviterete così che si sfaldino in cottura. La ricetta di questi deliziosi bocconcini l'ho trovata sul sito "An Italian in my Kitchen", le ricette di RoseMary sono una garanzia! Se volete provarli anche voi, ecco la ricetta:

INGREDIENTI:

  • 2 zucchine medie
  • 1 spicchio di aglio tritato
  • 60 ml di acqua
  • 100 g di mozzarella tritata
  • 2 cucchiai da tavola di parmigiano grattugiato( io ho messo 1 cucchiaio di parmigiano e 1 di pecorino) 
  • 1 uovo grande
  • 25 g + 2 cucchiai da tavola di pane grattugiato
  • 1-2 cucchiai da tavola di prezzemolo tritato
  • 1/4 cucchiaino da tea di sale fino
  • 1 spolverata di pepe
  • 2 cucchiai da tavola di olio extravergine di oliva
  • olio per friggere
 PROCEDIMENTO:
  1. In una padella di media grandezza, versate l'olio di oliva, le zucchine tagliate a dadini, l'aglio tritato, il sale e l'acqua. Coprite e cuocete a fuoco medio-basso per circa 10-15 minuti ( assicuratevi che le zucchine non si asciughino diventando marroni, dovete solo farle ammorbidire), rimuovete il coperchio e continuate la cottura a fuoco basso fino a che tutta l'acqua sia evaporata e le zucchine siano morbide.
  2. Togliete la padella dal fuoco e versate le zucchine in una terrina, schiacciatele con una forchetta. Aggiungete la mozzarella tritata, il parmigiano, l'uovo, il pane grattugiato, il prezzemolo e il pepe. Mischiate bene fino a che tutti gli ingredienti siano ben amalgamati tra di loro.
  3. Formate le palline, fatele rotolare nel pane grattugiato quindi sistematele su un piatto, copritele con della pellicola trasparente da cucina e mettetele in frigorifero a riposare per almeno un'ora**
  4. Togliete i bocconcini dal frigorifero e friggeteli in olio caldo (180°C) fino a che diventino dorati oppure cuoceteli in padella con poco olio girandoli una o due volte fino a che diventino dorati o ancora metteteli in forno preriscaldato a 180°C e cuoceteli per circa 25-30 minuti. Spolverateli con poco sale fino prima di servirli. Enjoy!



 Annalisa

venerdì 12 ottobre 2018

BUON COMPLEANNO ANNALISA




A dire il vero mi sembra un po' strano che sia passato già un mese dal mio compleanno e ancora non abbia postato la mia torta! Eccomi qua, e che dire del mio compleanno? E' stato un compleanno davvero speciale nella sua semplicità. Semplice come la mia torta: due strati di pandispagna e tre di pastasfoglia farciti con crema diplomatica e inzuppati con una bagna al rhum, i fiori di panna hanno fatto il resto. Se volete cimentarvi anche voi, troverete la ricetta del pandispagna qui, quella della crema diplomatica qui e quella della bagna al rhum qui.Per i fiori ho usato il beccuccio 2D della Wilton.Enjoy!



Annalisa

martedì 14 agosto 2018

CANESTRELLI







Desideravo realizzare questi biscotti di origine...A dire il vero non so che origine abbiano questi biscotti se ligure o piemontese. Ho sempre pensato fossero liguri, ma poi navigando in rete ho scoperto che hanno anche origini piemontesi. Mi hanno sempre incuriosito da quando leggendo la ricetta scoprii che avevano come ingrediente i tuorli d' uovo sodo. Non avevo mai realizzato niente di simile e non so se sia quello o il burro a renderli così friabili, i canestrelli si sciolgono letteralmente in bocca. Fino ad ora li ho sempre acquistati al supermercato, ma vi assicuro che questi non hanno niente a che vedere con il prodotto industriale. L'impasto è molto delicato e una volta sfornati i biscotti vanno lasciati raffreddare prima di essere maneggiati e trasferiti. Per la ricetta ho dato fiducia con successo a Rosemary di " An Italian in my Kitchen" la stessa del mio easy italian fresh apricot crumb cake". Lei è un americana sposata con un italiano, ha vissuto per molti anni in Italia apprezzando e imparando i segreti della nostra cucina per poi condividerli attraverso il suo sito e il suo libro. Se volete cimentarvi vi raccomando di non tralasciare nessun passaggio, i biscotti non sono affatto complicati da realizzare tuttavia è necessario seguire bene la ricetta. Se la proverete sarei felice di leggerlo nei commenti sotto il post, enjoy!

INGREDIENTI:

  • 150 g di farina
  • 75 g di zucchero a velo
  • un pizzico di sale
  • 100 g di amido di mais
  • 150 g di burro freddo dal frigorifero
  • 1/2 cucchiaino da tea di estratto di vaniglia
  • 3 tuorli d'uovo sodi ( solo i tuorli)
  • la buccia di un limone grattugiata

PROCEDIMENTO:

  1. Mettete le uova in un tegame e copritele con acqua fredda, portate l'acqua a ebollizione e fatele bollire per almeno otto minuti. Una volta cotte, passatele sotto l'acqua fredda per farle raffreddare, quindi pulitele dal guscio e estraete il tuorlo, mettetelo in un piatto fondo e schiacciatelo bene con una forchetta.
  2. In un mixer da cucina, mischiate assieme la farina, lo zucchero, il sale, l'amido di mais e la buccia grattugiata del limone, quindi aggiungete il burro freddo e l'estratto di vaniglia, azionate il pulsante un paio di volte per mixare ed infine aggiungete i tuorli sodi e mixate fino a quando l'impasto sia quasi amalgamato, trasferitelo su di una superficie leggermente spolverata di farina e impastate deicatamente fino a che l'impasto sia ben amalgamato. Avvolgete l'impasto con della pellicola trasparente da cucina o con della carta forno e mettete in frigorifero a raffreddare per un'ora o due o anche per tutta la notte.
  3. Preriscaldate il forno a 170° C. Rivestite due teglie con della carta forno.
  4. Togliete l'impasto dal frigorifero e su di una superficie leggermente infarinata cominciate a stenderne la metà in uno spessore di 1 cm. Tagliate la sfoglia così ottenuta con un tagliabiscotti medio o piccolo a forma di fiore, usate una cannuccia o qualsiasi altro piccolo cerchio per praticare un foro al centro del fiore. Sistemate i biscotti nelle teglie preparate in precedenza e infornateli per circa 12-14 minuti. I biscotti non dovranno diventare scuri. Una volta sfornati lasciate raffreddare per almeno cinque minuti i biscotti, quindi trasferiteli su una gratella e fateli raffreddare completamente, quindi spolverateli con lo zucchero a velo, enjoy!
Per praticare il foro al centro del fiore io ho usato un piccolo beccuccio tondo.
Se non avete un mixer da cucina potete realizzare i biscotti a mano seguendo lo stesso procedimento.




Annalisa  

martedì 31 luglio 2018

NO-BAKE WHITE CHOCOLATE RASPBERRY CHEESECAKE






 Avevo in casa questi "crushed graham crackers" arrivati direttamente dagli USA,( grazie Martina e Joseph) e pensavo e ripensavo a come utilizzarli, sapevo di doverli utilizzare come base per una cheesecake, si, ma quale? Viste le alte temperature e la conseguente poca voglia di accendere il forno, ho optato per questa cheesecake senza cottura. Facilissima da preparare ma altrettanto deliziosa. Per la base ho utilizzato i graham crackers già sbriciolati, in America li vendono così e sono comodissimi oltre ad essere deliziosi per le cheesecakes. In realtà la ricetta originale prevede gli oreo sbriciolati ma lascia libera scelta sia per una base di graham crackers che per una base di biscotti digestive. La ricetta l'ho presa ancora una volta da Ella di Home Cooking Adventure, le sue ricette sono sempre un successo. Potete usare sia lamponi freschi che surgelati e se volete potete realizzare la cheesecake ai frutti di bosco o alle fragole seguendo i vostri gusti. Dal sito di Home Cooking Adventure ho realizzato con successo la mia "Opera Cake" e la mia "Cream Tart". Un' ultima cosa, siamo nel pieno della stagione delle vacanze, quando preparate la valigia ricordatevi del vostro amico a quattro zampe, perchè loro fanno parte della famiglia. Questo post lo dedico a tutti i cagnolini e i mici in attesa di adozione, nella speranza di non dover assistere mai più in futuro a scene di abbandono o di maltrattamento di animali.
IL GRADO DI CIVILTA' DI UN POPOLO SI MISURA DAL RISPETTO CHE ESSO HA PER GLI ANIMALI (M.GHANDI)

Per chi volesse cimentarsi questa è la ricetta tradotta, enjoy!

TEMPO DI PREPARAZIONE: 20 minuti più il tempo per raffreddare
TEMPO DI COTTURA: 5 minuti
TEMPO TOTALE: 25 minuti più il tempo per raffreddare

INGREDIENTI PER LA BASE:

  • 200 g di biscotti oreo o digestive, io ho usato i crushed graham crackers
  • 40 g di burro fuso
COULIS DI LAMPONI:
  •  150 g di lamponi freschi o surgelati
  • 50 g di zucchero semolato
  • 1 cucchiaio da tavola di succo di limone
  • 1 cucchiaino da tea di amido di mais
CREMA DI FORMAGGIO:
  • 200 g di cioccolato bianco ridotto in piccoli pezzi
  • 60 g di panna montata
  • 500 g di formaggio philadelphia a temperatura ambiente
  • 30 g di zucchero a velo
  • buccia grattugiata di un limone
  • 2 cucchiaini da tea di estratto di vaniglia
  • 240 g di panna montata fredda
PROCEDIMENTO:
  
  1. PREPARARE IL COULIS DI LAMPONI: in un piccolo tegame, mischiare assieme zucchero, amido di mais e succo di limone. Aggiungere i lamponi e portare a ebollizione a fuoco medio, girando in continuazione. Cuocere a fuoco lento per cinque minuti quindi togliere dal fuoco. Setacciare la salsa per rimuovere i semi e tenerla da parte per farla raffreddare fino a che sarà pronta per essere usata.
  2. PREPARARE LA BASE: mettere gli oreo in un mixer da cucina ( io avevo la base già sbriciolata) e azionare le lame fino a che i biscotti siano ridotti in briciole, aggiungere il burro fuso e azionare nuovamente le lame fino a che il tutto sia ben amalgamato.
  3. Distribuire la base in una teglia apribile che abbia il diametro di 20 cm, aiutandosi con il dorso di un cucchiaio. Mettere la base in frigorifero a raffreddare fino a che la crema di formaggio sia pronta.
  4. PREPARARE LA CREMA DI FORMAGGIO: mettere il cioccolato bianco e i 60 g di panna montata in una terrina resistente al calore, mettere la terrina su un pentolino contenete acqua bollente e sciogliere il cioccolato a fuoco basso
  5. In una terrina capiente, lavorare il formaggio con delle fruste elettriche fino a renderlo liscio. Aggiungere lo zucchero a velo, la buccia di limone grattugiata, l'estratto di vaniglia e mixare fino a che sia tutto incorporato. Aggiungere il cioccolato sciolto e tenere da parte.
  6. In un'altra terrina montare la panna fino a che si formino dei ciuffi ben fermi. Delicatamente incorporare la panna al mix di formaggio e cioccolato.
  7. Versare la crema ottenuta sopra la base raffreddata, usando una spatola per pareggiarla e renderla liscia il più possibile.
  8. Mettere il coulis di lamponi in una sac-a poche munita di beccuccio tondo piccolo, e partendo dal centro della torta formare una spirale lasciando cadere piccole quantità di coulis.
  9. Con uno stuzzicadenti e partendo dal centro del primo puntino di coulis, seguire la spirale, praticamente passando con lo stuzzicadenti attraverso il centro di ogni puntino in modo da formare un cuore. Per questo passaggio un po' complicato da spiegare a parole, consiglio di guardare il video
  10. Coprire e fare raffreddare la cheesecake in frigorifero per almeno quattro ore o meglio tutta la notte
  11. Servire con una decorazione di coulis di lamponi. 




  Annalisa

venerdì 13 luglio 2018

ALL IN ONE VICTORIA SANDWICH



Se dovessi dire qual'è la più britannica delle torte, direi Victoria Sandwich! Se dovessi dire chi è la regina delle torte direi Mary Berry! Questa è una delle torte più semplici da creare, infatti all in one significa proprio questo: mixare tutti gli ingredienti assieme in una ciotola senza lavorarli troppo. La ricetta l'ho presa dal libro "Baking Bible" di Mary Berry giudice assieme a Paul Hollywood del Great British Bake Off. Una torta deliziosa per accompagnare una tazza di tea nei pomeriggi invernali, ma freschissima grazie alla panna della farcia per una merenda in giardino durante la stagione estiva. Seguo Mary Berry da diverso tempo e i suoi libri fanno parte della mia collezione di libri di cucina. Per esigenze di consumo ho creato questa torta nella versione più "mini", l'ideale per essere  consumata in poco tempo. La classica farcia della Victoria Sandwich prevede la panna montata e marmellata di fragole o di lamponi. Io ho scelto di farcire la torta con marmellata di frutti di bosco. Ed ora la ricetta tradotta per il piacere di condividerla:

PER UNA TORTA DI 15 CM

INGREDIENTI:
  •  2 uova grandi freschissime
  • 100 g di burro morbido
  • 100 g di zucchero semolato
  • 100 g di farina autolievitante ( io non la trovo e uso la doppio zero aggiungendo 1/2 cucchiaino da tea alla dose occorrente di lievito chimico in polvere)
  • 1 cucchiaino da tea di lievito chimico in polvere per dolci
  • Qualche cucchiaio di marmellata di fragole o lamponi o della vostra preferita
  • 200 g di panna montata
PROCEDIMENTO:
  1. Preriscaldate il forno a 180°C. Ungete due teglie di 15 cm di diametro quindi rivestitene la base con carta forno.
  2. Pesate e versate il burro, lo zucchero, le uova, la farina e il lievito in una terrina capiente e mixate fino a che tutto sia ben amalgamato. Potete usare una frusta elettrica avendo cura di non lavorare troppo l'impasto. Dividete l'impasto in parti uguali nelle due teglie preparate in precedenza e livellatelo bene.
  3. Infornate le teglie nel forno preriscaldato e fate cuocere per circa 20 minuti o fino a che le torte siano ben lievitate. Lasciate raffreddare le torte nelle teglie per alcuni minuti, quindi capovolgetele su di una gratella, eliminate la carta forno dalla base e fatele raffreddare completamente.
  4. Quando saranno completamente raffreddate, distribuite la marmellata su di una torta e quindi la panna montata sopra. Potete fare quest'ultima operazione semplicemente con una spatola, oppure come ho fatto io, formare dei ciuffi con la sac a poche munita di beccuccioa stella. Sovrapponete l'altra torta e spolverizzate con zucchero a velo.
  5. In alternativa potete farcire questa torta semplicemente con marmellata e cospargere la sua superficie con zucchero semolato. Enjoy!

Annalisa

giovedì 21 giugno 2018

CREAM TART




Qualche mese fa incuriosita e allo stesso tempo affascinata da questa torta di tendenza ho pensato di realizzarla in pandispagna. Questa volta ho voluto provare a realizzarla in pasta sablee ovvero pasta biscotto. Il risultato è stato un dolce connubio tra la pasta friabile e il frosting di mascarpone e panna, la freschezza e il profumo della frutta ha reso questa torta davvero deliziosa. La ricetta l'ho presa da Ella di Home Cooking Adventure, lei è davvero una garanzia! La torta è semplice da fare se non trascurerete i vari passaggi spiegati step by step in questo video. Alla traduzione della ricetta ho pensato io e  se vorrete cimentarvi non ve ne pentirete, enjoy!

TEMPO DI PREPARAZIONE: 30 minuti più il tempo per raffreddare
TEMPO DI COTTURA: 15 minuti
TEMPO TOTALE: 45 minuti più il tempo per raffreddare

INGREDIENTI  PER 8-10 PORZIONI:

Pasta Sablee:
  • 226 g di burro non salato a temperatura ambiente
  • 60 g di zucchero a velo
  • 1 uovo
  • 200 g di farina "00"
  • 100 g di farina di mandorle o mandorle macinate finemente
  • 2 g di sale fino
  • 5 g di estratto di mandorle
FROSTING AL MASCARPONE:
  • 250 g di mascarpone a temperatura ambiente
  • 80 g di zucchero a velo
  • 5 g di estratto di vaniglia
  • 300 g di panna da montare molto fredda
 PROCEDIMENTO:
  1. Preparare la pasta sablee. In una larga terrina lavorate con delle fruste elettriche il burro con lo zucchero a velo fino a che diventi chiaro e soffice. Aggiungete l'uovo continuando a lavorare con le fruste fino ad ottenere un impasto cremoso e ben combinato. Aggiungete l'estratto di mandorle e lavorate fino a che sia ben incorporato.
  2. In una terrina media setacciate la farina con le mandorle macinate e il sale. Mischiate bene e aggiungete il mix di farine al composto di burro.
  3. Con un cucchiaio di legno  incorporate il mix di farina al composto di burro fino a che sia ben incorporato. Assicuratevi di non lavorare troppo il composto.
  4. Dividete l'impasto in due parti e avvolgete ogni parte con della pellicola trasparente da cucina, appiattiteli in modo da ottenere due dischi e metteteli in frigorifero a raffreddare per almeno 30 minuti.
  5. Stendete ogni pezzo d'impasto tra un foglio di carta forno e un foglio di pellicola trasparente, fino a raggiungere 25 cm di diametro e circa 5-6 millimetri di spessore.
  6. Usate un anello di circa 23-24 cm di diametro per ritagliare la pasta e una terrina di 12 cm di diametro per tagliare il centro dell'anello di pasta.Rimuovete l'eccesso d'impasto. Ripetete con l'altra parte d'impasto e mettete a refrigerare gli anelli per circa 30 minuti prima di infornarli.
  7. Preriscaldate il forno a 180°C
  8. Infornate gli anelli per 12-15 minuti o finchè saranno marrone dorato. Fateli raffreddare completamente.
  9. Preparate il frosting al mascarpone: in una terrina grande mischiate il mascarpone con lo zucchero a velo e la vaniglia fino a che siano ben amalgamati.
  10. In un'altra terrina montate la panna fino a formare dei ciuffi rigidi. Gradualmente incorporatela al mix di mascarpone. Mettete il frosting così ottenuto in una sac a poche munita di beccuccio tondo medio (9-11 mm).
  11. Mettete un anello in un piatto da torta e fissatelo ad essa con un po' di frosting. Con la sac a poche formate delle palline su tutta la superficie dell'anello. Coprite con l'altro anello e procedete come prima con la sac a poche.
  12. Fate raffreddare la torta in frigorifero prima di servirla, fino a 24 ore prima.
  13. Decorate con frutta fresca, fiori, macarons e cioccolato. Nel mio caso ho scelto di decorare la torta con rose, fragole e ciliegie. Enjoy!
Annalisa

domenica 6 maggio 2018

AUGURI MAMMA







Il blu nelle sue sfumature per festeggiare tutte le mamme, un colore insolito per una rosa e forse questo la rende ancora più preziosa. Ho voluto omaggiare tutte le mamme con questo bouquet di rose in crema di burro, e con questa torta a due piani. La torta è un semplice pandispagna per la ricetta potete andare qui, inzuppato con una bagna al rhum e farcito con crema diplomatica per la ricetta potete andare qui, niente di più semplice. Per la decorazione e la copertura ho usato la crema di burro. Dedico questa torta a tutte le mamme, a me che sono la mamma di due splendide ragazze e alla mia mamma. Auguri!<3 p="">







Annalisa

martedì 13 febbraio 2018

HEART SHAPED CAKE








San Valentino si o no? Io non sono una grande sostenitrice di questa festa o almeno non intesa come festa solo degli innamorati ma piuttosto come giorno dedicato a tutti quelli che amiamo, può essere un amico, e perchè no? Il nostro micio o il nostro cagnolino. Insomma do un altro significato a questa festa amata e odiata allo stesso tempo. In realtà quello che voglio dire è che ogni occasione è buona per festeggiare e per creare una nuova torta, un nuovo design. Questa torta è la torta di tendenza per il 2018, in rete ne troverete diverse forme, soprattutto numeri e lettere ma anche a forma di cuore come la mia appunto. Creare questa torta non è stato difficile, dovrete avere un po' di confidenza con la sac a poche. Per fare il pandispagna ho usato la ricetta del mio swiss roll, le meringhe sono anch'esse una mia creazione unite poi due a due da un cuore di panna, i ginevrini di zucchero sono una mia creazione e le rose sono quelle del mio giardino. Se volete cimentarvi ecco come fare:

PROCEDIMENTO:
  • Per la ricetta del pandispagna ( swiss roll ) andate qui
  • Per la ricetta delle meringhe andate qui
  • Per la ricetta dei ginevrini andate qui
Per prima cosa preparate il pandispagna e una volta sfornato seguite le istruzioni ma senza arrotolarlo. Tagliatelo usando una forma a cuore, io l'ho disegnata a mano libera su carta forno. Tagliate due cuori, poi con un taglia biscotti sempre dalla forma a cuore ho ritagliato il foro centrale. Cercate di essere il più precisi possibile. Per formare i ciuffi di panna ho usato un beccuccio tondo liscio grande. Ho unito due a due le meringhe con un cuore di panna e ho cominciato a decorare la torta seguendo la mia fantasia, le rose e i cuori di marshmallow ( comprato ) hanno fatto il resto. Abbiate cura di isolare il gambo delle rose con della pellicola trasparente da cucina o con della carta alluminio. Enjoy!


Ho creato questa torta perchè quando l'ho vista me ne sono letteralmente innamorata e la scusa è stata san Valentino, ma potrebbe essere la protagonista di una festa di compleanno di una ragazza o anche la torta di una sposa.

Annalisa