lunedì 27 ottobre 2014

Dobos torte

 

DSC_0509

DSC_0516

DSC_0514

DSC_0521

 

La Dobos Torte o torta Dobos, è una torta di origine Ungherese che fu inventata dal pasticcere Jòzsef C. Dobos nel 1884. Mi ha sempre incuriosito, più che altro per l’aspetto molto scenografico, e non aspettavo altro che l’occasione per cimentarmi. L’ occasione mi si è presentata quando Martina mi ha chiesto di preparare la Dobos torte per il suo compleanno che abbiamo festeggiato il 10 ottobre. Ho cercato molto nel web, poi mi sono ricordata di avere visto la ricetta nel mio libro “Baking Bible” di Mary Berry, l’ho letta, tradotta ed eccola qua per chi si volesse cimentare. Per fare questa delizia vi occorrerà:

Per i dischi di pandispagna:

  • 4 uova grandi freschissime
  • 175 g zucchero semolato
  • 150 g di farina setacciata
  • 1 cucchiaino da tea di lievito chimico in polvere per dolci

Per la crema di burro al cioccolato:

  • 2 albumi d’uovo grandi freschissimi
  • 100 g di zucchero a velo
  • 225 g di burro ammorbidito
  • 100 g di cioccolato fondente ( io ho usato quello amaro)
  • 30 g di cacao amaro setacciato ( questa è stata una mia aggiunta)

Per il caramello:

  • 175 g di zucchero semolato
  • 5 cucchiai da tavola di acqua

Per la bagna al rhum:

  • 50 ml di acqua
  • 30 g di zucchero semolato
  • 50 ml di rhum

La versione originale di Mary Berry non prevedeva la bagna al rhum che come è ovvio è stata una mia idea, se volete potete ometterla, ma vi assicuro che questa bagna conferisce alla torta e alla crema un sapore e un profumo davvero deliziosi.

Preparazione:

  1. Preriscaldate il forno a 200°C. Tracciate un cerchio ø 20 cm su 6 fogli di carta forno e con questi foderate altrettante teglie.
  2. Per preparare i dischi di pandispagna, rompete le uova in una grande terrina e aggiungete lo zucchero. Montate con delle fruste elettriche fino a che il composto sarà chiaro e se sollevato con le fruste ricadrà a nastro. Delicatamente aggiungete la farina, un poco per volta. Dividete l’impasto  dentro i cerchi precedentemente tracciati, spalmandolo in modo uniforme.
  3. Infornate un paio di teglie per volta, se avete spazio, nel forno preriscaldato per 6-8 minuti fino a che il pandispagna sia leggermente dorato ed elastico al tatto. Con un coltello affilato, definite il contorno dei cerchi. Togliete la carta forno e lasciate raffreddare su una gratella.
  4. Nel frattempo preparate la bagna al rhum facendo sciogliere lo zucchero nell’acqua a fuoco dolce, quindi aggiungete il rhum, spegnete il fornello e lasciate raffreddare completamente. 
  5. Per fare la crema di burro al cioccolato, montate gli albumi con lo zucchero a velo in una terrina resistente al calore, posizionata sopra un recipiente di acqua bollente fino a che la meringa divenga abbastanza ferma e mantenga la sua forma. Lavorate il burro a crema fino a che sia molto soffice quindi aggiungete la meringa un poco per volta. Sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria, girando ogni tanto. Lasciatelo leggermente raffreddare poi aggiungetelo alla crema di burro e mischiate bene fino a che sia tutto ben amalgamato. Ora aggiungete poco alla volta il cacao amaro setacciato. 
  6. Prendete un disco di pandispagna ( scegliete quello che vi è venuto meglio) e mettetelo su un foglio di carta forno, pronto per essere ricoperto con il caramello. Preparate un altro foglio di carta forno per il caramello che avanzerà, che dovrà essere “frantumato” una volta divenuto solido.
  7. Per fare il caramello, sciogliete lo zucchero nell’acqua a fuoco basso, poi alzate il fuoco e portate a bollore lo sciroppo fino a che raggiunga un color ambra ( 170- 175°C). Lasciatelo appena raffreddare quindi usatene metà per ricoprire in modo uniforme il disco di pandispagna messo da parte in precedenza. Versate il rimanente caramello nell’altro foglio di carta forno preparato.
  8. Quando il caramello sopra il disco di pandispagna sta cominciando appena ad indurire, segnatelo e tagliatelo in 16 fette ( a me ne sono venute 10, ma va bene comunque Sorriso) con un coltello unto con olio. Una volta che il caramello versato nel secondo foglio di carta forno si sarà completamente raffreddato, frantumatelo con un matterello.
  9. Bagnate un disco di pandispagna con la bagna al rhum e distribuiteci sopra la crema di burro. Continuate così con i rimanenti 4 dischi di pandispagna. Ricoprite i bordi con la crema di burro, tenetene un po’ da parte per decorare. Decorate i bordi con il caramello frantumato. Con una sac-a-poche munita di beccuccio a stella, formate delle rosette sulla superficie della torta quante sono le fette ricoperte di caramello. Sistemate le fette caramellate sopra ciascuna rosetta in modo da formare lo strato finale come da foto sopra. Buon compleanno Martina e buon appetito!

Annalisa

1 commento:

Daiana Molineris ha detto...

Un altro dei tuoi stupendi dolci...sei proprio brava,è uno spettacolo!!!:-))
Mi ispira tanto questa torta,la devo provare anch'io!!!
Baci cara,felice week end