mercoledì 19 settembre 2012

La Parigina


parigina
parigina2

Sarete d’ accordo con me quando affermo che nella vita non si finisce mai di imparare! La parigina io proprio non la conoscevo e forse sentendola nominare avrei pensato si trattasse di una gentile signora originaria della capitale francese. Quando ho visto la foto, ma soprattutto la ricetta su GialloZafferano me ne sono letteralmente innamorata, e siccome dopo i dolci i lievitati sono la mia seconda passione, ho deciso di provarla subito! La parigina altro non è che una pizza rustica, condita con sugo di pomodoro, provola e prosciutto e coperta con della pasta sfoglia. La parigina nonostante il suo nome è  di origini napoletane. Se volete sapere un po’ di storia andate qui. La ricetta è semplice, e visto che l’ho presa da GialloZafferano è più che provata. Per fare questa delizia vi occorrerà:
Per la pizza:
  • 300 ml di acqua
  • 500 g di farina “0” più quella per la spianatoia
  • 12,5 g di lievito di birra fresco
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 10 g di sale fino
  • 1 cucchiaino  raso di zucchero
Per il ripieno:
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 400 g di pomodori pelati ( io ho usato sugo pronto di pomodori freschi)
  • 150 g di prosciutto cotto affettato
  • 300 g di provola a fette
  • sale fino qb
Per guarnire:
  • 1 cucchiaio di olio di oliva extravergine per la teglia
  • 2 cucchiai di panna o di latte
  • 1 rotolo di pasta sfoglia (230 g)
  • 1 tuorlo d’ uovo
Per preparare la parigina incominciate a fare l’ impasto della pizza: disponete la farina a fontana e impastate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Mettetelo a lievitare per almeno 2 ore in una ciotola capiente e coperta con una pellicola, fino a quando raddoppierà di volume. A questo punto prendete la teglia e ungetela con un cucchiaio di olio ( io per praticità ho rivestito la teglia con della carta forno) stendete con un mattarello la pasta della pizza fino a che avrà le dimensioni della teglia e uno spessore di mezzo cm. Adagiatevi sopra la pasta della pizza ( facendo attenzione a stenderla bene fino ai bordi) copritela con della pellicola trasparente e tenetela da parte a temperatura ambiente in modo che lieviti ulteriormente. A questo punto prendete i pomodori sgocciolateli con l’aiuto di un colino e passateli per pochissimi secondi nel mixer, appena passati conditeli con olio e sale. Riprendete la teglia con la pasta della pizza,versateci 2/3 di pomodoro distribuitelo sulla superficie lasciando almeno mezzo cm dal bordo, sopra adagiate le fette di prosciutto cotto e la provola tagliata a fette sottili. Coprite con la salsa di pomodoro rimasta. Stendete leggermente la pasta sfoglia per darle la dimensione della teglia e bucherellatela con una forchetta. Ora coprite il ripieno con la pasta sfoglia. In una ciotolina sbattete il tuorlo con i due cucchiai di panna e spennellate tutta la parigina. Infornate nel forno preriscaldato a 220°C per circa 30/35 minuti facendo attenzione che non si scurisca troppo la superficie della parigina, per evitare che ciò accada potrete coprire negli ultimi minuti di cottura la parigina con un foglio di carta stagnola. Toglietela dal forno e fatela riposare 5/6 minuti: servite la parigina ben calda. Buon appetito!
parigina1
parigina6
parigina3
parigina5
parigina4
Annalisa

6 commenti:

SQUISITO ha detto...

Una realizzazione fantastica!
alla prossima e buona serata!

Federica Simoni ha detto...

che meraviglia, è sempre un piacere passare a trovarti!!!!baci.

Merchi ha detto...

Una pizza rustica, condita con sugo di pomodoro, provola e prosciutto e coperta con della pasta sfoglia...uhmmmmmmmmmm suona meraviglioso, e sicuramente voi sapete meglio ancora.
Come sempre un piacere visitare la vostra cucina.

Besos Annalisa ;)

La Pozione Segreta - Vale ha detto...

Che delizia, io l'adoro e la tua sembra buonissima!

Una Semplice Passione ha detto...

Haha! Anche io pensavo che si tratasse di una gentile signora originaria della capitale francese. Non ho mai sentito parlare di questa meraviglia. Che mi sono persa! Mamma mia, l'aspetto! Io mi salvo questa ricetta e la devo provare assolutamente. Grazie Annalisa.

mimi ha detto...

eccomi per la seconda volta in mezz'ora..ma questa parigina mi ha rapita letteralmente!! Dev essere squisita..amo questo genere di scoperte:)