lunedì 8 novembre 2021

PABASSINAS DI SENEGHE (OR)





 Le pabassinas sono un dolce tipico sardo  che viene preparato in occasione delle festività di Ognissanti. Diffuso in tutta la Sardegna e conosciuto con diversi nomi a seconda della zona, le pabassinas prendono il loro nome dalla parola "papassa" che in lingua sarda significa uva passa. Questi dolci vengono preparati con o senza sapa ( sciroppo di mosto cotto). La mia ricetta non prevede la sapa, è molto speziata e ringrazio Susanna per avermela passata! La ricetta è perfetta, dovete solo regolarvi mentre aggiungete la farina prevista, fatelo un po' alla volta: infatti la quantità può variare, questo dipende dall'umidità dell'impasto. Con queste dosi otterrete molti dolcetti, io le ho dimezzate e il risultato è stato comunque abbondante. Ad ogni modo se volete cimentarvi ecco qui la ricetta:

INGREDIENTI:
  • 4 uova intere
  • 400 g di zucchero semolato
  • 250 ml di latte
  • 1 hg di burro sciolto
  • 1 hg di strutto sciolto
  • 1 bicchierino da liquore di Sambuca o altro liquore ( io ho usato Maraschino)
  • 15 g di ammoniaca per dolci
  • 1 kg di farina "00"
  • 10 g di bicarbonato
  • 1 cucchiaino da tea di estratto di vaniglia
  • 10 g di semi di anice macinati
  • scorza di arancio secca
  • scorza di un limone grattugiata
  • 1 bustina di lievito chimico per dolci
  • 1 cucchiaio da tavola di chiodi di garofano macinati
  • 250 g di noci macinate grossolanamente ( no farina )
  • 500 g di mandorle macinate ( no farina)
  • 500 g di uva passa precedentemente reidratata in acqua, strizzata e asciugata
PROCEDIMENTO:
  1. Dividere il latte in due contenitori diversi e intiepidirlo, versare in un contenitore il bicarbonato e nell'altro l'ammoniaca
  2. Sbattere le uova con lo zucchero senza montarle
  3. Unire tutti gli ingredienti tranne la farina
  4. Unire la farina un po' per volta fino ad ottenere un impasto tipo frolla morbida che si possa lavorare
  5. Prendere una parte di impasto e sul piano di lavoro leggermente infarinato formare un filone dal diametro di circa cinque centimetri
  6. Appiattirlo con le mani, o usando una lama larga di coltello o una spatola per dolci, fino ad avere uno spessore di circa 1,5 cm
  7. Praticare dei tagli obliqui in modo da ottenere dei piccoli rombi, posizionarli su una teglia rivestita di carta forno un pochino distanti tra loro
  8. Infornare a 180°C per 15 minuti.
  9. Una volta cotti sfornare i dolci e farli raffreddare completamente
  10. Decorarli con una ghiaccia preparata con zucchero a velo, acqua e se volete qualche goccia di succo di limone. La ghiaccia deve essere abbastanza consistente in modo che una volta spalmata sul dolce non deve colare, decorate con palline di zucchero colorate e argentate



Enjoy!

Annalisa
 

Nessun commento: